Avatar

Finalmente ho visto Avatar, il capolavoro di James Cameron. Bellissima pellicola ricca di effetti. Mi ha fatto pensare che quella storia in realtà rappresenta una vicenda già accaduta, non uguale ma con molte somiglianze. Un giorno gli alieni arrivarono veramente in un mondo che non conoscevano e gli abitanti di quel mondo restarono sorpresi all’arrivo di quegli uomini che viaggiavano in enormi case con ali bianche, case che volavano nell’acqua del mare. Alcuni alieni sedevano in groppa a strani animali e uccidevano con il tuono. Quegli alieni sterminarono tutto il mondo conosciuto e si installarono nei territori conquistati senza difficoltà annientando secoli di storia e tradizioni che non comprendevano e non volevano comprendere. Fu così che Dopo qualche anno dall’arrivo di quegli alieni, grandi civiltà antichissime si estinsero: atzecas, mayas, incas, mapuche cancellati dalla faccia della terra. Quei territori furono ribattezzati dagli alieni come “Americhe” e mezzo millennio dopo l’invasione hanno scritto una storia di resistenza all’invasione aliena ma senza il coraggio di chiedere scusa apertamente l’hanno ambientata su un altro pianeta.

Lascia un commento